La statua in resina a S. Pietro PDF Stampa E-mail
Scritto da Angelo Sardone   
Martedì 16 Giugno 2009 17:14

Una emozione profonda ha colpito il cuore di diverse persone che ci siamo ritrovati questa mattina alle 8.00 nell'atrio delle campane a sinistra del colonnato della Basilica di S.Pietro, per assistere alla prova della statua in resina di sant'Annibale nella nicchia assegnataci. Tempo prima l'artista romano Giuseppe Ducrot insieme col formatore Romolo Felice avevano trasferito con un apposito automezzo la statua in resina di circa 5 metri sotto l'impalcatura già approntata. Alla presenza del presidente della Fabbrica di S. Pietro il cardinale Angelo Comastri, il vice presidente mons. Vittorio Lanzani e l'architetto Luca Virgilio una squadra di tecnici dopo aver imbavagliato la grande statua l'ha issata sull'impalcatura per tutte le prove nella nicchia. La statua è perfetta come proporzioni, composizione e, secondo quanto espresso dai responsabili della Fabbrica di S. Pietro, si inquadra perfettamente nella parete e nell'insieme dell'opera monumentale della basilica. Erano presenti il Postulatore Generale P. Angelo Sardone che da anni segue passo passo l'evolversi della statua e la sua realizzazione, P. Vito Lipari e Sr. Teresa Loviglio Vicaria Generale delle Figlie del Divino Zelo e sr. Sineide das Chagas consigliera generale. E' stato presente anche P. Leonardo Sapienza addetto al protocollo della Prefettura Pontificia. Questa mattina stessa la statua è partita per Carrara dove si provvederà alla realizzazione  della statua in marmo. E' possibile visionare le foto entrando in galleria foto e cliccando su Statua.

Ultimo aggiornamento Giovedì 18 Giugno 2009 14:31