Buon Natale 2005 PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Saturday, 24 December 2005 16:55
A tutti i devoti di S.Annibale e benefattori ed amici della Postulazione Generale dei Rogazionisti, l'augurio più affettuoso e riconoscente di Buon Natale 2005!
[align=justify] Proponimenti e preghiere al Bambino Gesù per ridiventare bambini [i]P.Annibale aveva avuto dal cielo la missione di educare i fanciulli orfani e abbandonati; e dal cielo stesso venne arricchito del dono di uno spirito infantile e semplice, spirito che lo rendeva accostevole ai bambini, e come uno di essi. Perché le sue comunità si innamorassero di queste virtù, scrisse nella novena del santo Natale 1919 un opuscoletto intitolato “Proponimenti e preghiere al Bambino Gesù per ridiventare bambini” In essi egli rivolge l’amorosa preghiera al Divino Infante perché adorni l’anima di ciascuna di quelle speciali virtù e le ispiri efficaci propositi a perseverare, impegnando da parte nostra qualunque sforzo per diventare bambini d’innocenza e di semplicità.[/i] Voi ci avete esortato, o dolce Gesù, a diventare come i bambini se vogliamo entrare nel regno dei cieli. Sì, o Signore, facciamo qualunque proponimento e qualunque sforzo per diventare bambini d’innocenza e di semplicità. Voi, deh, aiutateci con la grazia vostra! 1) I bambini credono tutto. O Gesù, bambino mio adorabile, mi protesto di credere fermamente tutto ciò che Voi avete rivelato e la S. Chiesa m’insegna; e così pure credo a tutti i legittimi superiori e consiglieri che nel nome vostro mi istruiscono e mi dirigono. O Signore, confermami nella fede semplice e pura. Amen. Gloria Patri. 2) I bambini non conservano rancore. O Gesù, Bambino diletto, io vi prometto di tutto cuore che non conserverò mai il menomo rancore o malanimo contro chi mi dispiaccia o mi contraddica o mi offenda o mi sia molesto o mi avversi e perseguiti; ma occorrendo gli renderò bene per male. Deh, confermatemi in questo santo proponimento! Amen. Gloria Patri. 3) I bambini fanno e pensano ciò che loro si dice di fare e pensare. O amabilissimo Bambino Gesù, voglio essere docile e maneggevole come un bambino a tutti i movimenti della vostra grazia, a tutte le divine ispirazioni della divina volontà; e voglio eseguire con prontezza e docilità tutto ciò che mi diranno di fare o di pensare quelli che nel vostro nome mi dirigono e governano. Amen. Gloria Patri. 4) I bambini amano assai il padre, la madre, i fratelli. O mio amorosissimo Gesù, prometto di amare con tutta la mia mente, con tutto il mio cuore, come Voi avete comandato, Voi sopra tutte le cose, la dolcissima Madre mia Maria, gli Angeli, i Santi e il mio prossimo come me stesso. O Signore, infondete e accrescete continuamente in me questi santissimi amori. Amen. Gloria Patri. 5) I bambini non hanno pensiero delle cose del mondo. O divino mio Redentore, bambino Gesù, mi protesto che tutte le cose di questa terra, a cui tanto si applicano i mondani, sono per me come se non fossero, o come fumo che si dissipa, e Voi solo siete il mio tesoro, il mio tutto. Fate, o mio Gesù, che sia sempre così. Amen. Gloria Patri. 6) I bambini dicono le cose con semplicità e sincerità. O Gesù diletto, faccio proponimento di non dir mai menzogna, di confessare candidamente a chi si appartiene le mie mancanze, e di non coprire con vane scuse ed artifizi i miei torti. O Signore, fate che io parli ed operi sempre con tale semplicità. Amen. Gloria Patri. 7) I bambini dimenticano le ingiurie. O mio Gesù, vi prometto che non vorrò mai con-servare la menoma memoria di qualsiasi torto che altri mi possa fare; e se me ne viene il pensiero, lo discaccerò immediatamente, e con chi mi avesse fatto qualche torto mi comporterò come se nulla fosse stato. Deh, confermatemi in questo che prometto! Amen. Gloria Patri. 8) I bambini gioiscono innocentemente se loro si fanno dei doni e si affezionano subito a chi loro li fa. O amabilissimo Gesù, con tutto il Cuore prometto che di ogni bene spirituale o temporale che ricevo dalla vostra divina carità, me ne rallegrerò in Voi, e me ne servirò per amarvi ognora più con amore di perfetta gratitudine. Deh, fate che sia così, o mio Gesù! Amen. Gloria Patri. 9) I bambini se sono assaliti, fuggono in seno al padre e alla madre. O Salvatore mio, Gesù adorabile, quando l’infernale nemico mi assale, e in qualsiasi occasione di male per l’anima mia, faccio fermo proponimento di ricorrere al vostro dolcissimo Cuore e all’Immacolato Cuore della vostra SS. Madre e Madre mia Maria. Signore mio amatissimo, fate che io eseguisca esattamente quanto ora vi prometto. Amen. Gloria Patri. 10) I bambini piangono se non vedono i genitori. O dolcissimo amor mio Gesù, non cesserò mai di piangere fino al minimo dei miei falli che da me vi allontanarono. Deh! tornate sempre a me, o Gesù, quando contrito vi chiamo, mentre vi prometto che farò ogni possibile per non costringervi a rivoltare da me la vostra faccia. Deh, datemi grazia che io così operi sempre! Amen. Gloria Patri. 11) I bambini se vedono piangere i loro genitori piangono anch’essi, e se li vedono allegri sono essi pure allegri. O mio Sommo bene, Bambino Gesù, i miei occhi che siano fonti di lagrime per piangere insieme a Voi e alla Addolorata Madre i peccati miei e di tutto il mondo e la rovina di tante anime; e non voglio ammettere altra allegrezza nel mio cuore, che quella che siate conosciuto ed amato da tutti i cuori. Amen. Gloria Patri. 12) I bambini vogliono stare sempre con i genitori e andare dove essi vanno. O Amore dell’anima mia, io voglio stare sempre con Voi e con la Vostra Santissima Madre, tenendovi e abbracciandovi nella pura fede; e voglio andare con Voi e con la SS. Vergine in tutti i luoghi dove siete stato da Betlemme al Calvario, e starmene col cuore in tutti i tabernacoli, dove Voi state sacramentato. Deh! Accettatemi, o Gesù, in questa continua compagnia qui in terra, perché poi stia eternamente con Voi e con la Madre divina in Paradiso. Amen. Gloria Patri. 13) I bambini imitano tutte le azioni dei loro genitori. O Gesù, divino infante, datemi grazia, deh! che io in tutto e per tutto imiti le vostre divine virtù: la vostra umiltà, la vostra obbedienza, la vostra innocenza, la vostra semplicità, la carità e la mansuetudine del vostro divino Cuore. Prometto di farlo con tutto il mio cuore e in tutta la mia vita. Deh, Voi aiutatemi, o Signore, perché ciò sia vero! Amen. Gloria Patri. 14) I bambini apprendono il linguaggio paterno. O dilettissimo mio Bambino Gesù, Voi avete parlato sempre parole santissime, e così pure la vostra SS. Madre; il vostro parlare è verità e carità: ed io voglio sempre parlare secondo la verità e la carità, e mai contro queste divine virtù. Gesù adorabile, divino Maestro, insegnatemi Voi il parlare santo e giusto in ogni tempo e luogo, e specialmente innanzi alla vostra divina Maestà nell’orazione e nella preghiera. Amen. Gloria Patri. 15) I bambini sono innocenti dell’innocenza battesimale. O Bambinello Gesù, io non cesserò di piangere la perdita della santa innocenza, che mi deste nel santo battesimo. Deh! vogliate restituirmela, o Infante divino, mentre io abbraccio di cuore la penitenza sacramentale e qualunque altra, per riacquistare la perduta innocenza. Amen. Gloria Patri. 16) I bambini non sanno nulla delle malizie del mondo. O adorabilissimo Bambinello Gesù, io mi protesto che nulla voglio sapere dei falsi allettamenti del mondo, né delle sue stolte massime. Deh, o Signore, schiantate dall’anima mia, dalla mia mente, dal mio cuore, dalla mia memoria, qualunque impressione, o immagine o fantasia mondana. Amen. Gloria Patri. 17) I bambini non giudicano male di alcuno perché sono semplici. O Gesù Bambino, che conoscete tutti i cuori, del mio cuore è solamente vostro il giudizio; e in quanto a me, che meriterei da Voi un giudizio di condanna per tanti miei peccati e pel mio cattivo fondo, prometto che non giudicherò mai male di alcuno, e scuserò l’intenzione quando non posso scusare l’azione. Deh, aiutatemi a mantenere quanto prometto! Amen. Gloria Patri. 18) I bambini non sanno parlare male di alcuno. O Bambinello mio dolcissimo, io so che Voi non volete che si parli contro il nostro prossimo, né che si facciano conoscere gli altrui difetti, e so che di ciò siete molto geloso; voglio perciò tacere sempre sui difetti altrui, né voglio mai parlare contro chicchesia. Lo prometto e lo farò con la vostra grazia. Amen. Gloria Patri. 19) I bambini dormono tranquilli in seno alla madre. O amatissimo Bambino mio, deh! accettate questa mia protesta; d’ora in poi mi abbandono fiduciosamente e tranquillamente nel seno della vostra infinita bontà, in ogni evento, in ogni circostanza, e nel seno della dolcissima protezione dell’Immacolata Madre Vostra e Madre mia Maria. Amen. Gloria Patri. 20) I bambini non sanno che cosa sia ambizione. O mio Signore e Dio, d’ora in poi sceglierò sempre in ogni cosa l’ultimo posto, e non voglio essere apprezzato e anteposto a chicchessia. O mio Gesù, fate che sia veramente così. Amen. Gloria Patri. 21) I bambini se sono corretti dei difetti naturali, subito si emendano. O mio adorato Bambino Dio, piango la mia negligenza nel correggere i miei difetti e le mie cattive inclinazioni, nonostante tanti avvertimenti, tante letture, tante prediche, tante vostre ispirazioni ed avvisi. Perdonatemi, o Bambino mio adorabile: voglio cominciare nuova vita: vi prometto di stare vigilantissimo sopra me stesso, mi sforzerò a non commettere il minimo difetto, e di far profitto delle vostre buone ispirazioni, nonché dei salutari avvisi e correzioni che riceverò. Deh! non mi manchi per questo il vostro potente aiuto e quello della Madre Vostra santissima. Amen. Gloria Patri. 22) I bambini non sono ostinati e cedono facilmente al volere dei loro genitori. O Divino Infante, mio Signore e mio Dio, perdonatemi quante volte ho resistito alla vostra divina volontà! Immensamente me ne duole; e mi protesto innanzi al Cielo e alla terra che d’ora in poi non sarà più così: la vostra divina volontà mi regoli e mi governi, e ad essa io cedo tutto me stesso, e tutti i momenti passati, presenti e futuri della mia esistenza. O dolce, o amabile Bambino Gesù, deh! fate che vera-mente così mi diporti sempre, sempre! Amen. Gloria Patri. 23) I bambini sono sempre adornati di una bellezza e grazia infantile, che attira ad amarli. O graziosissimo mio Bambino Gesù, io non voglio stimare altro che la vostra divina grazia, che adorni e renda bella agli occhi vostri l’anima mia! Ma, ahimè! quante volte l’anima mia è diventata brutta agli occhi vostri per tanti peccati! Abbellitemi, o diletto Gesù, con la vostra grazia, e fate che acquisti e non perda mai la più bella unione d’amore con Voi. Amen. Gloria Patri. 24) I bambini apprendono le preghiere che sono insegnate loro dai genitori, e le recitano mattina e sera graziosamente. O adorato mio Bambino Gesù, io vi prometto che non lascerò mai l’orazione mattina e sera, e la recita delle preghiere, né qualunque altra pratica di pietà. Deh, concedetemi il vero spirito di preghiera e di devozione con cui possa piacervi! Amen. Gloria Patri. 25) I bambini baciano con affetto i loro genitori, e vogliono i loro baci e le loro carezze. O mio Gesù, dolcissimo Bambino, ah! sì, rendetemi bambino, ma purtroppo non merito le vostre carezze e desidero piuttosto partecipare alle vostre pene e alle delizie nascoste nella vostra santa croce! Nondimeno, o mio divino Amante, ammettetemi, ve ne prego, a quel mistico bacio che vi domandava l’innamorata Sposa dei cantici, quale si è la vostra unione di amore mediante la perfetta e amorosa trasformazione nella vostra divina e amabilissima volontà. Amen. Gloria Patri. [/align]
Last Updated on Saturday, 24 December 2005 16:55