5 luglio 1851: nasce sant'Annibale PDF Stampa E-mail
Scritto da Angelo Sardone   
Domenica 05 Luglio 2009 12:05

«Il dì 5 luglio 1851 ad un’ora e mezza di sera, nascita di mio figlio Annibale, così chiamato per memoria del marchese Annibale Bonzi da Bologna, battezzato nella parrocchia di San Lorenzo la sera del 7 detto, avendo fatto da parroco il canonico don Giuseppe Marchese, a un’ora e un quarto di notte». Così nel diario di famiglia il cavalier Francesco Di Francia annota la nascita di sant'Annibale. Secondo lo storico Teodoro Tusino la casa natale era situata nel quartiere Portalegni, a Messina, precisamente in Strada Gesù e Maria delle Trombe, diventata dal 1934 via San Giovanni Bosco. Infatti, da un atto giudiziario del dicembre 1850, risulta che il Cavalier Francesco abitava nella Strada Gesù e Maria delle Trombe; e nel certificato di nascita di Annibale si dice che il cavaliere Di Francia abitava appunto in Via Gesù e Maria delle Trombe, detta così perchè vicina agli acquedotti.

Ultimo aggiornamento Lunedì 06 Luglio 2009 16:09
 
L'Eucaristia al centro di tutto PDF Stampa E-mail
Scritto da Angelo Sardone   
Lunedì 29 Giugno 2009 09:32

L'Eucaristia è il centro amoroso, fecondo, doveroso e continuo della Pia Opera. Pare che di lei possa dirsi: Novum fecit Dominus, il Signore ha fatto una cosa nuova, nel senso che mentre per altre fondazioni il Signore ha provveduto le opere di fondatori e fondatrici, per quella rogazionista si sia mostrato geloso di essere lui stesso dall'augusto sacramento dell'Eucaristia l'unico e vero e fondatore. Così scriveva sant'Annibale Maria Di Francia. La solennità del Primo Luglio ricorda il giorno nel quale in forma stabile Gesù Eucaristia prese possesso delle Case Avignone dando una svolta qualitativa all'intera opera. In tutte le case dei Rogazionisti, delle Figlie del Divino Zelo e presso le Missionarie Rogazioniste ed i Laici la giornata viene ricordata particolarmente con l'adorazione eucaristica continuata in rendimento di grazie al Signore per il dono della sua presenza. Padre Annibale a suo tempo aveva integrato la nota giaculatoria Sia lodato e ringraziato ogni momento, il santissimo e divinissimo sacramento che si è degnato di venire ad abitare in mezzo a noi, preghiera che fino agli anni '80 si ripeteva nelle case religiose. Dal 1936 Gesù Sacramentato regna sovrano con il titolo di Divino Trionfatore.

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 06 Luglio 2009 16:07
 
Sant'Antonio da Messina PDF Stampa E-mail
Scritto da Angelo Sardone   
Domenica 21 Giugno 2009 10:55
Si rinnova anche quest'anno a Messina la grande manifestazione di fede e di devozione della processione in onore di sant'Antonio di Padova che il popolo di Dio che accorre numerosissimo dalla Sicilia e da tanti paesi della Calabria ha ribattezzato sant'Antonio da Messina. Questa manifestazione fu avviata da sant'Annibale il 1907 con l'arrivo della statua prodigiosa e da allora ininterrottamente è continuata con grande partecipazione dei fedeli. La solennità viene anche impreziosita dalla presenza di mons. Nicola Eterovic segretario generale del Sinodo dei Vescovi che è presente a Messina, ha celebrato una solenne Eucaristia e partecipa alla tradizionale processione.
Ultimo aggiornamento Lunedì 29 Giugno 2009 09:51
 
<< Inizio < Prec. 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 Succ. > Fine >>

Pagina 45 di 50

Paypal

Le Parole di Padre Annibale

L’amore genera due seti: la brama del patire e lo zelo degli interessi divini.