Esempio di aspetto di una sezione blog (sezione FAQ)
I Rogazionisti PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Friday, 15 May 2009 15:54
Gesù andava attorno per tutte le città e i villaggi, insegnando nelle loro sinagoghe, predicando il vangelo del regno e curando ogni malattia e infermità. Vedendo le folle ne sentì compassione perché erano stanche e sfinite, come pecore senza pastore. Allora disse ai suoi discepoli: “La messe è molta, ma gli operai sono pochi! Pregate dunque il padrone della messe perché mandi operai nella sua messe.” (Mt 9, 35-38; cfr. Lc 10, 1-3).
Queste parole evangeliche costituiscono la sorgente e il cuore della vita e della missione dei Rogazionisti.
L’ideale di vivere la compassione di Gesù per le folle abbandonate come gregge senza pastore e lo zelo nell’obbedire al comando di pregare il padrone della messe, maturarono nel cuore del sacerdote Annibale Maria Di Francia (Messina 1851-1927) l’ispirazione carismatica di fondare una nuova Congregazione religiosa (16 maggio 1897), alla quale, dopo attenta e ispirata ricerca, il 15 settembre 1901 diede il nome di Rogazionisti del Cuore di Gesù (dal latino rogare = pregare), affidando così ai suoi figli la missione della preghiera per la messe priva di operai e della carità instancabile per i poveri, specialmente ragazzi e giovani.
La Chiesa riconosceva l’intervento dello Spirito in Annibale “fondatore” con l’approvazione delle Costituzioni il 6 agosto 1926 e con il Decreto di Lode il 15 febbraio 1958.

La Congregazione dei Rogazionisti del Cuore di Gesù è un Istituto religioso clericale di vita apostolica, di diritto pontificio, i cui membri, sacerdoti e fratelli laici, oltre ai voti di castità, povertà e obbedienza, tipici della vita consacrata, professano un quarto voto speciale per realizzare il carisma trasmesso da Padre Annibale.
Il carisma dei Rogazionisti è l’intelligenza e lo zelo delle parole del Signore: La messe è molta, ma gli operai sono pochi! Pregate dunque il Padrone della messe, perché mandi operai nella sua messe (Mt 9, 38; Lc 10, 2).

I Rogazionisti attuano il loro carisma nella missione di:

1. pregare quotidianamente per tutte le vocazioni nella Chiesa;
2. diffondere dovunque questo spirito di preghiera e promuovere le vocazioni;
3. essere buoni operai per l’avvento del regno di Dio, lavorando per il bene spirituale e temporale del prossimo, sull’insegnamento e l’esempio del Fondatore, nell’educazione e santificazione dei ragazzi e dei giovani, specialmente poveri e abbandonati, e nell’evangelizzazione, promozione umana e soccorso dei poveri.

I Rogazionisti sono oggi presenti in tutto il mondo (Italia, Spagna, Polonia, Albania, Brasile, Argentina, Paraguai, Messico, USA, Rwanda, Cameroun, India, Filippine, Corea del Sud, Vietnam, Papua Nuova Guinea) con il loro apostolato specifico: centri di spiritualità vocazionale e di diffusione della preghiera per le vocazioni, missioni, parrocchie, oratori, santuari, scuole di ogni ordine e grado, collegi, istituti per portatori di handicap, case-famiglia per minori, centri sociali per l’accoglienza e la cura di poveri ed emarginati, centri nutrizionali e per la cura della salute.
Per saperne di più clicca su  rcj.org
 
Altri gruppi e associazioni laicali PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Friday, 15 May 2009 15:53
Accanto alle aggregazioni laicali rogazioniste che hanno maggiore rilievo nell’ambito della Famiglia rogazionista e che sono state ufficialmente riconosciute , ci sono altre realtà laicali, che rivestono una particolare importanza per alcune circoscrizioni e precise località. Una multiforme e variegata realtà laicale fiorisce a Messina nel Santuario di S. Antonio-Tempio della Rogazione Evangelica: i Paggetti antoniani, le Figlie di Maria, le Zelatrici del Rogate , il comitato feste S.Antonio ed altri gruppi che svolgono un prezioso apostolato. * In ogni parte del mondo sono numerosi i centri di ascolto, le associazioni di volontariato, i gruppi di catechisti e ministranti nelle parrocchie, gli amici delle case religiose, che a vario titolo sono presenti alle iniziative e sempre pronti ad offrire il loro apporto. Sono realtà diffuse in tutto il mondo con denominazioni diverse. Un'indagine e un censimento appropriato offrirà una visione articolata e completa.
 
Unione di Preghiera per le Vocazioni PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Friday, 15 May 2009 15:52
Il laicato rogazionista ha le sue origini remote nelle iniziative apostoliche di sant'Annibale Di Francia. Furono infatti i bambini e i poveri di Avignone, il quartiere degradato della Messina ottocentesca, i primi ad essere associati alla preghiera per le vocazioni. In seguito, il Di Francia comprese che tutta la Chiesa doveva essere investita da questa crociata di preghiera vocazionale e nel 1900 istituì a tal scopo la Pia Unione della Rogazione Evangelica. Per rispondere al divino comando del Rogate, accanto alla istituzione delle due Congregazioni religiose dei Rogazionisti e delle Figlie del Divino Zelo, Padre Annibale volle una “unione di fedeli” più ampia, che coinvolga tutti i cristiani, affinché la preghiera per le vocazioni si diffonda e venga praticata dovunque. Una grande intuizione, un’apertura profetica in campo ecclesiale, vissuta e operata in un periodo storico in cui la Chiesa, con il Vaticano I, aveva focalizzato l’attenzione sull’importanza della gerarchia ecclesiastica e dei ruoli all'interno di essa. Nell’intento di rendere universale la preghiera vocazionale, Padre Annibale rivolge invece l’attenzione alla Chiesa intera e in particolare ai laici. A tal fine, secondo l’usanza del tempo, diede inizio ad una Pia Unione che al suo interno vedeva - accomunati dallo stesso scopo - sacerdoti, religiosi e laici. In seguito, le vicende delle due Congregazioni (Rogazionisti e Figlie del Divino Zelo), scandite dai vari Capitoli Generali, testimoniano come la realtà della Pia Unione abbia vissuto fasi alterne, caratterizzate da forti spinte di rivitalizzazione, tentativi di rinnovamento e altri momenti di pacato oblio. A seguito di un convegno organizzato in occasione del Primo Centenario dell'istituzione della Pia Unione, i due Governi generali delle Figlie del Divino Zelo e dei Rogazionisti hanno varato il “Progetto per l’organizzazione e il rilancio dell’Unione di Preghiera per le Vocazioni”. In forme diverse, l’Unione di Preghiera è presente in tutti i continenti dove operano i Rogazionisti e le Figlie del Divino Zelo. Per ulteriori informazioni e l'utilizzaizone dei sussidi, è opportuno visitare il sito vocations.it
 
Le Missionarie Rogazioniste PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Friday, 15 May 2009 15:52
Nel 1980 è sorta in Italia l’Associazione delle Missionarie Rogazioniste, costituita da donne che, restando in famiglia e nell’ambiente sociale di sempre, intendono però consacrarsi a Dio nella professione dei consigli evangelici e del quarto voto del Rogate. “La Missionaria Rogazionista, inserita in Cristo mediante il battesimo e consacrata a Dio con la professione dei consigli evangelici e il quarto voto del Rogate, è chiamata a contribuire con tutte le proprie forze all’espansione del Regno di Dio nella vita secolare e a partire da essa” (Statuto delle Missionarie Rogazioniste, n. 51). L’associazione è stata approvata dal Vescovo della diocesi di Trani, in vista della futura costituzione di un istituto secolare vero e proprio. Le Missionarie sono presenti in Italia, Brasile, Rwanda e Polonia. Per saperne di più si può visitare il sito missionarierogazioniste.it
 
European Rogationist Association (ERA) PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Friday, 15 May 2009 15:51
L’associazione ERA è sorta nel 1988 ad opera del rogazionista P.Gaetano Lo Russo, come movimento giovanile vocazionale nella Provincia rogazionista Italia Centro-nord. L’associazione ha dimensione europea e coinvolge soprattutto giovani spagnoli, polacchi, cechi, slovacchi e italiani. Persegue la finalità di “dare il suo efficace apporto all’effusione di una nuova cultura vocazionale nello spirito di obbedienza al comando di Cristo: “Rogate”. I membri ‘soci’ dell’ERA si impegnano a: 1) pregare per le vocazioni sacerdotali, religiose e laicali; 2) propagare lo spirito di obbedienza al comando di Cristo: “Rogate”; 3) essere buoni operai ricercando e promovendo le vocazioni e testimoniando la carità verso il prossimo più bisognoso” (Statuto dell’associazione ERA, art. 3). Le attività promosse sono finalizzate al risveglio e approfondimento vocazionale attraverso la preghiera, la carità, varie iniziative culturali e ludiche che coinvolgono i giovani e favoriscono la loro attiva partecipazione. Momento formativo centrale dell’associazione ERA resta l’annuale meeting estivo, al quale partecipano sempre diverse centinaia di giovani. Da qualche anno si sono avviati anche gli intermeeting, i campi missione ed altre iniziative formative. Per ulteriori informazioni è opportuno visitare il sito eraonline.org
 
<< Start < Prev 1 2 Next > End >>

Page 1 of 2